usa

33631505-Bandiera-della-Repubblica-Bolivariana-del-Venezuela-sovrapposte-sulla-mappa-dettagliata-schema-isola-Archivio-Fotografico

La “Dignità” oltre il “Mercato”

21 luglio 2016 / di / 0 Commenti

…. LA “PATRIA GRANDE”  Un biennio di slittamento al basso del prezzo del petrolio, il Venezuela galleggia su uno dei più grandi giacimenti del continente, ha determinato una perdita di proporzioni ingenti nelle entrate finanziarie del paese, contraendo di conseguenza, l’ammontare delle importazioni, comprese quelle di primaria necessità, come i prodotti alimentari per i quali il Venezuela è fortemente dipendente dall’estero. Con la moneta sotto il fuoco dell’inflazione, il Bolivar con una erosione del sessantadue e venti percento e con un tasso di cambio al mercato nero di circa 7 Bolivares per dollaro USA, il grande Paese latinoamericano fatica, in un quadro generale di depressione globalizzata, ad imboccare nuovamente la via maestra della normalizzazione economica.

Leggi tutto
1458636700882.jpg--attacco_all_aeroporto_a_alla_metro__10_morti_a_bruxelles

Terrorismo: la fede nell’ odio

22 marzo 2016 / di / 0 Commenti

Il “merito” del Terrorismo  Ciò che abbiamo di fronte, dopo quanto è accaduto e sta accadendo a Bruxelles, davanti ai morti ed ai feriti, ai bambini che andavano a scuola, agli impiegati che andavano in ufficio, in una città un tempo serena, efficiente e laboriosa, non può non sconvolgere tutti. Siamo in guerra contro un nemico feroce, assassino d’innocenti, che dispiega le bandiere nere della morte contro la nostra civiltà europea e cristiana.

Leggi tutto
fuel-warpeace

la guerra del petrolio

5 febbraio 2016 / di / 0 Commenti

RUSSIA, AMERICA, ARABIA SAUDITA, LA GUERRA DEL PETROLIO ________di Pier Luigi PRIORI Si stimava pochi anni fa che l’economia russa, male industrializzata e pesantemente dipendente dalle esportazioni risorse naturali e petrolio, sarebbe tracollata ad un suo calo di prezzo, e molti economisti discutevano quale potesse essere il “punto di non ritorno”, dibattendolo fra i $ 60 ed $ 80 a barile.  La Russia, superata recentemente dagli Stati Uniti, è il secondo produttore del mondo di petrolio, davanti all’Arabia Saudita, e petrolio e gas rappresentano circa la metà delle sue entrate.

Leggi tutto
0ac9

Abito venduto su Amazon diventa il protagonista dei notiziari meteo

27 novembre 2015 / di / 0 Commenti

Tutte le donne hanno nel proprio armadio un vestito che amano più di altri e al quale non rinuncerebbero per niente al mondo. Tutte, comprese oltre 50 meteorologhe statunitensi che sembrano prediligere lo stesso vestito per annunciare temporali e schiarite. Uno scherzo? Non proprio visto che l’abito, un tubino elasticizzato con le zip, disponibile in diversi colori, è diventato il vero protagonista dei telegiornali a stelle e strisce quando diverse colleghe hanno iniziato a sfoggiarlo in diretta.

Leggi tutto
berlinghieri_ttip

Libero commercio tra Ue e Stati Uniti d’America. Tutelate denominazioni geografiche e PMI

31 luglio 2015 / di / 0 Commenti

I nuovi sviluppi del negoziato per un Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership, Ttip) tra l’Unione europea e gli Stati Uniti d’America, è stato l’argomento che ha visto intervenire in audizione il Viceministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, su richiesta delle Commissioni riunite Attività produttive – Agricoltura e Politiche dell’Unione Europea. Nel corso dell’audizione il Viceministro ha sottolineato gli importanti risultati ottenuti fin’ora dall’Italia, soprattutto per ciò che concerne trasparenza dei negoziati; accesso agli atti; tutela delle produzioni di qualità legate alla specificità dei territori e servizi essenziali, tutela delle PMI. Punti, questi, ritenuti dalle Commissioni X e XIV, di fondamentale importanza. Un incontro soddisfacente, come dichiara Marina Berlinghieri, Capogruppo PD della Commissione per le Politiche dell’Unione Europea alla Camera dei Deputati «viste le informazioni che abbiamo raccolto e gli enormi passi avanti fatti rispetto alla trasparenza dei negoziati». Per l’onorevole bresciana «grazie all’impegno del Governo italiano e alle sollecitazioni del Parlamento oggi abbiamo un mandato negoziale che, primo nella storia dei negoziati dell’Unione Europea, è stato desecretato, con possibilità di accesso agli atti da parte di diversi attori, anche se occorre affrontare meglio la questione dell’accesso da parte dei Parlamenti nazionali che, […]

Leggi tutto
Europe_orthographic_Caucasus_Urals_boundary.svg

Democracy Export Trading Ltd.

18 febbraio 2015 / di / 0 Commenti

Gli  U.S.A. – The UNITED STATES of AMERIKA – per voler esportare la “loro democrazia” in IRAK – hanno ritenuto necessario fare la guerra contro  Saddam Hussein e successivamente contro l’ AFGHANISTAN ….e poi si sono ritrovati Osama Bin Laden ! > 

Leggi tutto
Torquato Cardilli

La politica del non disarmo

2 settembre 2014 / di / 0 Commenti

IL DISARMO della POLITICA ESTERA e non la politica estera del disarmo ____________________di Torquato CARDILLI *  Per gentile concessione dell’ autore –  già pubblicato su “L’ITALIANO” – www.litaliano.it – quotidiano on line         In politica estera vale il principio della continuità dello Stato per cui il Governo in carica, quale che esso sia, deve prioritariamente perseguire gli interessi nazionali e poi, solo se possibile, anche quelli dell’alleanza a cui appartiene, che spesso sono divergenti. Noi, purtroppo, abbiamo fatto storicamente il contrario. Le recenti guerre in Iraq, Afghanistan, Libia, e da ultimo Ucraina, ci hanno visto partecipare, soffrirne gravi conseguenze senza trarne nessun vantaggio, a differenza di altri paesi. Abbiamo semplicemente obbedito agli ordini, forzando e contorcendo la nostra costituzione con l’avallo di un parlamento ignorante e succube di fronte ad un premier ed un presidente inclini alle prove di forza, alle vanterie verso l’alleato maggiore, desiderosi di non sfigurare, pronti a correre pericoli pur di sedere al tavolo dei grandi senza renderci conto che a noi era riservato lo strapuntino (ed a volte nemmeno quello).

Leggi tutto
AFGHANISTANNN

Alessandro di Battista: un ragazzo, una persona, un politico attento

3 luglio 2014 / di / 0 Commenti

Alessandro di Battista prima di essere parlamentare è una persona, uno dei pochi approdati in politica ad essere colto, attento ai cambiamenti, sempre informato, mai arrogante.RIPORTO INTEGRALMENTE UN SUO SCRITTO. GUARDATE QUESTA FOTO, E’ SCONVOLGENTE!Questa foto non è stata scattata in Francia o in Germania. E’ l’Afghanistan negli anni ’60. Prima dell’invasione da parte dell’Unione Sovietica, prima che gli USA, in chiave anti-URSS si infilassero nella guerra armando i mujaheddin. Prima che gli stessi mujaheddin, una volta cacciati i sovietici, non si trasformassero in taglieggiatori. Prima che un gruppo di studenti, i talebani (taleb significa studente in afgano) non cacciasse, ovviamente con la violenza, i mujaheddin per riportare ordine in un paese caduto in una guerra civile.

Leggi tutto
amador7

Sand Paintings

2 gennaio 2014 / di / 0 Commenti

Se i cerchi nel grano sono fatti dagli alieni, questi disegni nella sabbia sono invece frutto dell’ingegnosa mente dell’artista californiano Andres Amador. Queste vere e proprie opere d’arte risultano

Leggi tutto



Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close