scuola

1484046732551.JPG--schiaffone_a_valeria_fedeli__come_l_hanno_umiliata_in_pubblico

Schola, vitiorum magistra

2 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

Vorrebbero molti, in merito alla decisione del Ministro Valeria Fedeli, come accenna il Corriere della Sera del venerdì 29 settembre, a firma di Giovanni Belardelli, fare due chiacchiere con lei, non per aggredirla, ma per darle una mano a districarsi nella foresta dell’Istruzione. Innanzitutto, prima di decidere sulla cultura, bisogna essere colti; e poi, per parlare di scuola, bisogna averla frequentata, a lungo, sennò non si sa affatto di cosa si parla e si rischia il futuro, non per i Ministri, in quanto essi arrivano al potere accordandosi, ma quello di una Nazione che è stata il faro della cultura, fatto con i propri talenti e questo deve continuare ad essere. Se il Ministro suddetto clicca per fare le leggi, nessuna meraviglia che esse siano così strampalate: è colpa dello Smartphone, s’intende. Mai stati seduti in cattedra? Bene: statale o no, e specialmente nei diplomifici alias Centri Studi, i ragazzi fanno un caos da emicrania a grappolo. Per convincerli ad un contegno decente, ci vogliono santi e diavoli: si truccano, cantano, accennano ad imitare il cantante o il calciatore preferito, s’ingozzano di panini o altro e, soprattutto, sono perfettamente ineducati, cafoni, apprendisti bestioni. Papino e Mammina li scusano sempre, tirando […]

Leggi tutto
Milani

Due parole ancora su Don Milani

3 luglio 2017 / di / 0 Commenti

“Italia Oggi” dello scorso 9 giugno, tramite la penna di Sergio Bianchini, stigmatizza la lentissima evoluzione della scuola e per questo fa riferimento al fatto che l’ ottimo Don Milani viene spesso citato a sproposito o addirittura mal interpretato per fini politici o semplicemente per incompetenza dei responsabili dell’educazione nazionale. Qualche giorno prima una riedizione di Polistampa, dal titolo: La scuola di Don Milani, di Mario Lancisi, esponeva le particolarità della Scuola di Barbiana, chiedendosi cosa sia rimasto della creazione del Sacerdote, con interviste a personaggi che hanno avuto mano nella guida dell’istruzione, come Veltroni, Berlinguer,Casini,Berlusconi ed altri ancora, che hanno offerto una visione personale e diversa dell’opera del controverso religioso. La ragione e l’esito di questi testi in esame sono sicuri: nessuno, oggi, è in grado di gestire l’educazione alla cultura per inadeguatezza di preparazione: il Ministro attuale, (e si sottolinea che il buon italiano non usa il femminile per una carica istituzionale) è un’ ex sindacalista, che confessa di “non avere specifiche competenze in materia”, e dunque una figura indefinibile che non può tenere le redini di questo importantissimo Ministero. Sappiamo tutti che la cultura è un’arma di difesa dall’estremismo violento, che è soprattutto una via certa per […]

Leggi tutto
avogadro-kUM-U10402715503956Y6B-700x394@LaStampa.it

Un doloroso problema della scuola

21 giugno 2016 / di / 0 Commenti

………QUANDO LA FAMIGLIA  E’  LATITANTE   Tutti i quotidiani d’Italia hanno un articolo sulla scuola,sui programmi di studio, sull’educazione scolastica, ecc., ecc.,. E’ deprimente osservare che se ne parla soltanto, senza programmare e, soprattutto, senza indicare un vero e proprio rimedio. Che si aspetta? Si attende solo superficialmente un orientamento politico e non si affronta il problema che non è politico, ma è civile. Se si vuole un cittadino preparato ed onesto, se è vero che questo – come si diceva nel secolo scorso – si forma sulle ginocchia della madre, la causa dell’eterna lamentela sulla scuola è da ricercare anche nella famiglia.

Leggi tutto
1

PMI Day VI Edizione. Renzi plaude agli imprenditori che hanno aperto le porte agli studenti.

13 novembre 2015 / di / 0 Commenti

Giunta con successo alla sua VI edizione, si è svolta questa mattina la PMI Day, la giornata delle Piccole e Medie industrie associate Confindustria che, in Italia, hanno aperto le porte a studenti e visitatori. Un progetto che ha segnato quest’anno  +20% , con oltre 850 imprese che hanno fatto proprio lo slogan della manifestazione “Industriamoci”, decidendo di raccontare e passare ai giovani  il mondo delle imprese, quelle basate su valori alti della cultura imprenditoriale . Un evento che ha ottenuto un riscontro positivo anche dal Presidente del Consiglio, che ha deciso di cogliere l’importante occasione per rivolgeri a imprenditori, insegnanti e studenti. Di seguito la lettera a firma del Premier Renzi che ha ricordato come Scuola e industria dovranno camminare sempre più insieme.

Leggi tutto
locandina

A teatro per un gesto di cuore con l’Associazione Onlus Giulia Arni e Ugo Dighero

23 ottobre 2015 / di / 0 Commenti

Una serata all’insegna della soliderità e del buonumore. Si prospetta così la serata di beneficenza organizzata  al Teatro Sette dall’ Associazione Onlus Giulia Arni. Il 27 Ottobre presso il Teatro Sette in Via Benevento, 23 a Roma Ugo Dighero porterà in scena il “Mistero Buffo” di Dario Fo, con l’obiettivo di raccoglierre fondi da destinare al progetto di Teledidattica “La scuola a casa con Giulia” promosso dalla Onlus Giulia Arni e rivolto ai ragazzi impossibilitati a frequentare regolarmente la scuola a causa di serie patologie.

Leggi tutto
NAVE CHE AFFONDA

Il canto di speranza è diventato un “pianto”,siamo tutti sulla nave che affonda

27 giugno 2015 / di / 0 Commenti

   L’ IDEEA DI UN REFERENDUM IN GRECIA FA INFURIARE LA TROIKA: E, NOI IN MALAFEDE , STIAMO A GUARDARE  Nelle acque ferme nasce la malaria, in Maremma è un detto che serve per disprezzare chi non fa, chi non reagisce. Oggi in Italia, improbabili politici in acque ferme, sputano ormai sentenze di ogni tipo. Intanto i greci se la vedono da soli e – unici finora – tentano di mettere in riga EUROGROUP. Cederanno su qualcosa? Per forza. Se non li lasceremo completamente soli, com’è accaduto finora, potrebbero anche riuscire a non fare passi indietro sui principi. Concederanno gli spiccioli, si accorderanno su aspetti marginali, e quando tutto sembrerà chiuso restituiranno la parola alla gente per un referendum. Se andrà bene, metteranno sul tavolo della trattativa i milioni di no agli strozzini travestiti da politici. Non so se stanno trattando anche con la Russia e non riesco a immaginare cosa ne verrà fuori, ma credo che sia ragionevole e fondata l’idea che più gente sosterrà nelle piazze la loro battaglia, più forza e coraggio troveranno per resistere e portare a casa risultati. Intanto è corsa a svuotare i bancomat, vivranno peggio di adesso? E, noi italiani?Meglio sarebbe dire l’ […]

Leggi tutto
copy-campidoglio

Giornata di Scuola in Campidoglio, doppio appuntamento sul sistema scolastico Italiano.

17 marzo 2015 / di / 0 Commenti

Roma- Mercoledì 18 Marzo in Campidoglio giornata interamente dedicata al mondo della Scuola Italiana con due diversi Convegni che riportiamo in calce. La Scuola Italiana per quanto sofferente, carente, continuamente vituperata dai continui tagli, vessata da riforme inadeguate a svilirne il ruolo Istituzionale ma soprattutto screditandone il valore formativo, spesso sopravvive grazie all’iniziativa privata di Dirigenti Scolastici in accordo con il corpo Insegnante e con il sostegno dei genitori degli alunni per non arrendersi al declassamento e al ruolo di serie B dove forse più di qualcuno la vorrebbe relegare.

Leggi tutto
laureati-disoccupati

NEWS per Neo-Laureati, Specializzandi, Ricercatori e Professionisti

31 ottobre 2014 / di / 0 Commenti

Occasioni della settimana, corsi, master, bandi e nuove opportunità.

Leggi tutto
scuola_media1

Alcune riflessioni sulla scuola

5 giugno 2014 / di / 0 Commenti

ALCUNE RIFLESSIONI  SULLA  SCUOLA  ___________________________________________Lidia D’ANGELO  La cultura e l’educazione debbono essere valorizzate perché svolgono una funzione inclusiva e di promozione sociale, possono rappresentare il presupposto dal quale partire per poter fornire pari opportunità, in particolare ai giovani, e rappresentare un’azione mirata contro la diseguaglianza a favore della giustizia sociale.  E’ necessario perciò creare le condizioni per stabilire tra i diversi attori  (genitori, studenti, docenti, istituzioni ed enti locali) un  patto educativo che rimetta al centro delle politiche istituzionali la cultura come ricchezza da custodire e su cui investire risorse.

Leggi tutto
cibo a libri

A scuola per imparare

20 gennaio 2014 / di / 0 Commenti

LE LUCI DELL’ APPRENDIMENTO Torniamo a scuola per imparare a navigare nelle misteriose acque della didattica e dell ‘attenzione degli alunni. Quando i “maestri “impegnavano direttamente la dignità, dove niente era misterioso e la comunicazione trovava la strada per abbattere la non conoscenza: tutto questo presso Associazione Libraria L’ Universale.

Leggi tutto



Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close