economia

fiat-420417_640

La Fiat che fu di Agnelli

10 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

Il caso Fiat non è un’anomalia nel contesto delle case automobilistiche occidentali. In questi ultimi vent’anni il sistema produttivo dell’auto ha registrato due spostamenti: in Europa, i paesi dell’Est hanno giocato la parte dei protagonisti, in un’ottica globale, invece, sono stati i paesi emergenti, Cina in testa, a scendere in campo. Secondo l’Oica, la banca dati dell’Organizzazione internazionale dei costruttori d’auto, la cifra della gestione Marchionne iniziata nel 2004 è evidente: la Fiat è andata via dall’Italia. Nel 2004 l’azienda sfornava un milione e 9528 vetture in Italia, quasi la metà del totale della produzione. Nel 2011, l’anno a cui le ultime stime ufficiali dell’Oica fanno riferimento, solo 685.000 veicoli sono stati realizzati in patria, a fronte dei due milioni e 399000 complessivi.   La quota italiana è scesa al 28%. Questi numeri chissà che effetto avrebbero su Giovanni Agnelli, fondatore della più grande industria italiana. La Fiat non è più un faro per l’economia del paese. Giovanni Agnelli, l’uomo globale lo definiscono molti, sostenitore della democrazia, delle società aperte e dello sviluppo, voleva prendere dall’America energia e innovazione e non di certo spostare la sua impresa dall’altra parte dell’oceano.Gianni Agnelli fu il ponte tra l’Italia e il mondo e […]

Leggi tutto
Italy-China evento

A Napoli la prima tappa di Italy-China Science, Technology & Innovation 2016

31 agosto 2016 / di / 0 Commenti

Si terranno solo a Napoli gli incontri B2B previsti all’interno Italy-China Science, Technology & Innovation Week 2016, l’evento nazionale di promozione dell’internazionalizzazione dei sistemi ricerca-impresa e della cooperazione tra Italia e Cina in ambito scientifico, tecnologico e innovativo, promosso dal MIUR e realizzato in collaborazione con la CIttà della Scienza. Oltre all’evento principale, che si svolgerà a Napoli (26-27 Ottobre) alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini e del Ministro cinese della Scienza e Tecnologia, Wan Gang,  le altre due tappe ospiteranno due focus territoriali: Bergamo (25 Ottobre) sul tema della Smart Manufacturing e dell’e-health, Bologna (26 Ottobre) sul tema dell’Agrifood. Novità dell’edizione 2016 sono la Italy-China Startup Competition, la Maker Fair, l0 Education Fair per gli scambi accademici ed un’area espositiva dedicata alla valorizzazione dei progetti sulle Smart Cities and Communities. Ad oggi sono oltre 400 le organizzazioni registrate all’evento con oltre 600 partecipanti. Entro il 30 settembre le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati (centri di ricerca, università, imprese e startups, distretti innovativi, cluster impresa-ricerca, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria, etc.) con una sede in Italia, attivi nell’innovazione di prodotto, processo o nella ricerca scientifica e tecnologica, e che hanno interesse a confrontarsi con potenziali clienti o partner della Repubblica Popolare Cinese potranno iscriversi all’evento compilando l’apposito form di registrazione  […]

Leggi tutto
Panorama d'Italia 2016_01

3^ Edizione di “Panorama d’Italia”

11 marzo 2016 / di / 0 Commenti

COMUNICATO STAMPA del 10.03.2016  -  Al via la terza edizione di Panorama d’Italia con Triumph Group International  Torna Panorama d’Italia, il road show del settimanale Panorama che, per il terzo anno consecutivo, tornerà ad animare le piazze italiane: in casa Mondadori i motori si sono già accesi per ricominciare a raccontare, attraverso dieci nuove tappe, tutto il meglio dell’eccellenza italiana. Squadra che vince non si cambia: è seguendo questa logica ineccepibile che il newsmagazine diretto da Giorgio Mulé ha affidato a Triumph Group International, per il terzo anno consecutivo, la produzione esecutiva, organizzazione e logistica dell’intero tour, riconfermando allo stesso tempo la partnership con H2H per la gestione della piattaforma e della strategia digitale.

Leggi tutto
eurozona

Puntata numero…

13 marzo 2015 / di / 0 Commenti

Europa con il fiato sospeso, Grecia a corto di fiato, boccata d’ossigeno per le economie Europee. Insomma la Grecia pareva essersi rifatta il trucco in barba all’Eurozona e ai dettami della Troika con l’elezione di Tsipras per cui si era manifestato l’entusiasmo unanime delle Eurosinistre, e non solo, Italia compresa con Nichi Vendola in primis a celebrare la vittoria del nuovo premier ellenico. Passato il momento dell’ebrezza, di già lontano anni luce, si guarda all’imminente presente e al prossimo futuro: il forte ribasso del borsino greco giù del 4% ha segnato un Lunedì nero per l’economia mentre l’UE continua a far pressing sollecitando il Governo di Tsipras ad accelerare sul piano delle riforme, il pacchetto dei sette punti presentato da Varoufakis sembra aver accolto il favore del Presidente dell’Euro gruppo Dijsselbloem, ma non basta bisogna continuare ad andare avanti per sanare la difficile situazione economica della Grecia. L’ultimatum è fissato: aiuti estesi per non oltre quattro mesi mentre la Merkel incita a fare di più ed in fretta, del resto quando Banche, Finanziatori/ Creditori, amici e cravattari ti prestano dei soldi è anche vero che reclamano affinché vengano restituiti fino all’ultimo cent.e in alcuni casi, per la maggior parte in […]

Leggi tutto
libro edito Fioriti

L’euro è di tutti ma non lo sappiamo

15 settembre 2014 / di / 0 Commenti

Nel suo libro “L’euro è di tutti”, edito da Fioriti e con la prefazione del Premier Renzi, Roberto Sommella ne spiega le ragioni «L’euro è stato creato poiché la moneta unica offre molti vantaggi e benefici rispetto alla situazione precedente, che vedeva ogni Stato membro dotato di una propria valuta… Oggi circa 333 milioni di cittadini europei lo usano quale moneta e ne godono i benefici…» Così la Commissione Affari economici e finanziari dell’Unione Europea motivava l’entrata in vigore dell’euro come moneta unica, ed è in parte ciò che pensava e auspicava, nel 2002, ogni cittadino italiano. Un inizio positivo per giungere, ad oggi, ad una situazione di totale sfiducia al punto estremo da proporre un ritorno alla lira e l’uscita dall’UE. Quale sia il vero problema e come superarlo è ciò che ha cercato di individuare Roberto Sommella nel suo saggio “L’euro è di tutti”, edito Fioriti e con la prefazione del Premier Renzi.

Leggi tutto
generali

Shopping finanziario: aumenta la presenza dei cinesi in Italia

7 settembre 2014 / di / 0 Commenti

  La People’s Bank of China, istituzione finanziaria che in assoluto ha i maggiori asset e risorse al mondo è arrivata a detenere nel Belpaese 3 miliardi di asset che, sommati agli investimenti in società non quotate, lievitano fino a 6 miliardi di euro.

Leggi tutto

23-4-2014 Roma: Euro e poteri finanziari al centro dell’incontro AEREC

30 marzo 2014 / di / 0 Commenti

Nuovo appuntamento con l’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali (AERC) che per il consueto incontro del mese, in programma a Roma per mercoledì 23 aprile 2014 ed ospitato presso il “Centro Congressi Frentani”, ha organizzato in collaborazione con l’Associazione rotariana il Cenacolo dei Viaggiatori, una serata dedicata al diritto bancario e al ruolo sempre più predominante degli Istituti di credito e dei poteri finanziari, in un periodo di profonda crisi istituzionale, politica ed economica. Anticipato da un cocktail di benvenuto (ore 19.00), i lavori partiranno alle 19.30 con la conferenza “Euro sì, ma con sovranità monetaria e reddito di cittadinanza” tenuta dall’ Accademico e Consigliere Diplomatico prof. Francesco Petrino, Docente di Diritto Bancario e Sovranità monetaria e Presidente dello SNARP.

Leggi tutto
San_Lorenzo_fuori_le_mura_-_facade

L’Europa dei valori: l’intervento di Padre Rinaldo per ricordare il 25 marzo 1957

26 marzo 2014 / di / 0 Commenti

In occasione della ricorrenza del 25 marzo 1957, riproponiamo un intervento di Padre Rinaldo, pubblicato nel 2007, sull’edizione cartacea di Consul Press. Sono trascorsi ben 57 anni da quel giorno in cui la ”Piccola Europa” muoveva i suo primi passi ma, mentre allora in quella Piccola Europa veniva cullato un ”Grande Sogno”, oggi in una “Europa Allargata” dismisurativamente è sopravvissuto solo un ”sogno misero”, inconsistente e oramai quasi senza più futuro e prospettive.

Leggi tutto
soldi

Una Ricetta per le Imprese

12 gennaio 2014 / di / 0 Commenti

Competitività delle imprese italiane, qual’ è la ricetta ?______________________________Enea FRANZ Jr. Come non condividere gli appelli all’ importanza della crescita di competitività delle imprese italiane,  ma fermiamoci un attimo a ragionare e poniamoci una domanda: in cosa realmente consiste l’essere competitivi in un mondo globale ? Quando si parla di recupero di competitività si ha in mente in primis il taglio dei costi. In definitiva, per essere più competitive le nostre imprese dovrebbero avere una struttura dei costi più bassa. A questo, in sostanza, nel sentire le richieste degli industriali, si riduce l’appello alla crescita di competitività delle nostre imprese. 

Leggi tutto



Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close