Alfonsina Russo

IMG2016042214510144_900_700

La Cultura abbatte i muri

4 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale Per la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo La Cultura abbatte i muri! Laboratorio didattico “AntiContemporaneo” Domenica 8 ottobre 2017 ore 15.00-18.30 Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale Per la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo La Cultura abbatte i muri! Laboratorio didattico “AntiContemporaneo” Domenica 8 ottobre 2017 ore 15.00-18.30 Anche quest’anno la Soprintendenza partecipa a F@Mu 2017, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. In collaborazione con l’Art Forum Würth, propone di osservare i muri antichi con occhi diversi gettando un ponte verso l’arte contemporanea per arricchirsi di nuovi significati. Attraverso un breve laboratorio, che permetterà di toccare direttamente con mano reperti autentici, tirati fuori dai depositi del museo per l’occasione, si potranno ricostruire le varie fasi del processo di creazione a partire dalle materie prime utilizzate. Oltrepassando un muro fisico-temporale, non solo immaginario, ci si sposterà nel vicino Art Forum Würth Capena per visitare brevemente la mostra “A.E.i.O.U- da Klimt a Hausner a Wurm- L’arte austriaca nella Collezione Würth”, per trovare opere ispirate al mito classico (la “Dea mediterranea” di Hoflehner […]

Leggi tutto
319Arezzo etrusca

Tesori ritrovati

26 luglio 2017 / di / 0 Commenti

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale Inaugurazione Mostra Il Patrimonio Ritrovato a Cerveteri I Predatori dell’Arte e… le storie del recupero Case Grifoni, Piazza S. Maria n. 6 – Cerveteri (Rm) 30 luglio 2017 ore 17.00 La mostra, allestita nel cuore del centro storico di Cerveteri, è incentrata sulle avvincenti “storie del recupero” di importanti opere archeologiche, finalmente restituite al patrimonio culturale italiano grazie ad un lungo percorso di investigazione internazionale, dopo essere state trafugate dall’Italia a partire dagli anni Sessanta del secolo scorso. L’esposizione, giunta alla terza edizione dopo la prima al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia nel 2012 e la seconda al Museo Archeologico Nazionale di Vulci nel 2013, presenta, nella prima sezione, un gruppo dicapolavori selezionati proprio tra i reperti sequestrati al Porto Franco di Ginevra, per la maggior parte provenienti da scavi clandestini eseguiti in Etruria e in Puglia. Nelle sezioni successive si mettono in evidenza le rotte del traffico illecito, l’attività di riciclaggio dei reperti che passavano per le mani di diversi trafficanti, gli ingegnosi sistemi attuati per raggiungere i musei stranieri – la destinazione finale più ambita – in particolare quelli statunitensi.  Nella mostra si potrà, dunque, […]

Leggi tutto
132be11743a445e13154ab8d15418ffd

Astronomi e credenti

26 luglio 2017 / di / 0 Commenti

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale Per Notti d’estate alla necropoli etrusca di Tarquinia La Magia delle Arti sotto il cielo etrusco “Divino Etrusco. Leggere il cielo etrusco” Tarquinia (Vt). Necropoli dei Monterozzi, Strada provinciale Monterozzi Marina 29 luglio 2017 ore 19.30-22.30 Per la rassegna “la Magia delle Arti sotto il cielo etrusco. Notti d’estate alla necropoli etrusca di Tarquinia”, un appuntamento con l’osservazione e l’interpretazione dei misteriosi segni del cielo. Gli Etruschi, come molti popoli antichi, erano affascinati dalla volta celeste, della quale scrutavano i segni che potessero influenzare la loro vita quotidiana o i grandi eventi della storia. La Soprintendenza dedica una serata, al costo di ingresso di € 3,00, al magico mondo dell’osservazione e interpretazione del cielo con la guida del Gruppo Astrofili Galileo Galilei di Tarquinia. Si potranno scoprire la Luna al primo quarto di illuminazione con tutti i suoi crateri, Giove con le sue bande equatoriali e Saturno con i suoi anelli; fortunatamente si ammirerà a occhio nudo anche il passaggio della stazione spaziale internazionale. Completerà la serata una visita guidata alle vivaci pitture delle tombe dei Leopardi e dei Giocolieri. Nel pomeriggio (ore […]

Leggi tutto
download

Thefarie Veliianas, ave !

6 luglio 2017 / di / 0 Commenti

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale.   ”Notti d’estate” DA CAERE A PYRGI Thefarie Velianas racconta  Sabato 8 luglio, dalle ore 18.00  Cerveteri-Necropoli etrusca della Banditaccia e Pyrgi-Antiquarium e santuario   ​Inizia l’intensa stagione delle “Notti d’Estate” nei siti della Soprintendenza, con aperture straordinarie, visite a tema, eventi musicali e di approfondimento culturale. Sabato 8 luglio è il primo di tre sabati estivi (con il 19 agosto e il 3 settembre) alla scoperta del patrimonio storico-archeologico dell’Etruria meridionale. Alla guida del re Thefarie il pubblico viaggerà tra l’antica Caere e Pyrgi, il suo porto. L’itinerario comincia alle ore 18,00 a Cerveteri, presso le tombe delle Iscrizioni (dove fu seppellito il tiranno di Caere Thefarie Velianas, costruttore del primo dei templi monumentali di Pyrgi) e delle Fasce Dipinte, aperte in via eccezionale. Seguirà il trasferimento (in bus navetta o con mezzo proprio, a scelta) per la visita serale, sempre accompagnati da una guida esperta, dell’Antiquarium di Pyrgi. È previsto un suggestivo affaccio sulla baia, con il porto ed il celeberrimo santuario.  Informazioni e prenotazioni:  Necropoli Etrusca della Banditaccia, P.le Mario Moretti, 32. Antiquarium di Pyrgi- Loc. Castello di Santa Severa 0766-570194. Per informazioni 0699552637 (dalle 9:30 alle […]

Leggi tutto
Pitagora

Festa Pitagorica della Musica

16 giugno 2017 / di / 0 Commenti

MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA Piazzale di Villa Giulia, 9 – 00196 Roma “MUSICA E MATEMATICA: PITAGORA”   Mercoledì 21 giugno 2017 ritorna la Festa della Musica, su iniziativa del Ministro dei beni culturali e del turismo Dario Franceschini. La manifestazione è nata in Francia nel 1982, con l’idea di coinvolgere in maniera organica tutta la cittadinanza, con un messaggio di cultura, partecipazione e integrazione che solo la musica sa dare. Un grande evento che vede come protagonista la musica in tutte le sue forme, in ogni luogo dai musei alle aree archeologiche, alle stazioni, agli ospedali, ai centri di cultura fino alle strade e alle piazze.

Leggi tutto
logomibact_2013

L’ascesa dei frequentatori di zone d’arte

23 aprile 2017 / di / 0 Commenti

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale COMUNICATO STAMPA Archeologia, una passione ritrovata Boom di visitatori nel week-end pasquale Raddoppiate le presenze, con punte del +300% a Tarquinia, Vulci e Capena Primavera di risveglio culturale per i siti della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale. E’ un trend in straordinaria ascesa, infatti, quello registrato nelle visite alle aree archeologiche laziali aperte al pubblico nel week-end di Pasqua. Un ritrovato interesse il cui confronto con il 2016 parla chiaro: un vero e proprio boom per il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, che ha visto più che triplicare gli ingressi, passando dai 414 dello scorso anno ai 1.552 attuali, al pari del circuito archeologico di Tarquinia e dell’Area Archeologica e Antiquarium di Lucus Feroniae a Capena, dove l’afflusso, dall’inaugurazione di un anno fa, è in costante ascesa. Gli ingressi, e i relativi introiti, sono poi raddoppiati nella Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, mentre un buon incremento (intorno al 15-20%) hanno avuto sia l’Area archeologica di Veio che l’Antiquarium e […]

Leggi tutto
Gentile da Fabriano madonna-with-child-4426

Il …..”Fatto” quotidiano della pittura tre-quattrocentesca

21 settembre 2016 / di / 0 Commenti

Si dice che i giornalisti cerchino lo scoop, e questo è possibile, si dice ancora che uno spirito creativo debba andare alla ricerca di vie nuove, e questo è altrettanto possibile. Ma, che si debba andare sulla luna quando si parla di arte, e soprattutto italiana, è certamente stupefacente. Sul “Fatto quotidiano” di domenica 11 settembre (guarda caso, proprio per le torri gemelle come data) appare un elegante articolo che sostiene la presenza della parola “Allah” nell’aureola della Madonna di GENTILE DA FABRIANO.

Leggi tutto
musei-1

Musei “Protagonisti d’ Estate”

3 luglio 2016 / di / 0 Commenti

MAUSOLEUM … UBI ARS  FLORET C’era una volta il VITTORIANO, olim erat MAUSOLEUM, per non parlare di PALAZZO VENEZIA: chi non ricorda l’andamento lento fino allo sbadiglio delle manifestazioni culturali di una manciata d’anni fa? Dal 2016 non se ne parlerà più in questo modo, ma anzi, lo si farà per citarli come memorabili:

Leggi tutto
18451162452_47aa6327a4_b

Preziose “Iscrizioni in Oro”

2 luglio 2016 / di / 0 Commenti

Le “Lamine di Pyrgi” L’attività specialistica e costante della Sovrintendente per l’Etruria Meridionale, ALFONSINA RUSSO, ha riunito numerosi studiosi ed appassionati il 28 giugno al Museo di Valle Giulia. L’argomento era il punto della situazione sulle famose lamine di Pyrgi, targhette documentarie e dediche insieme che Etruschi e Fenici hanno depositato nel tempio di Uni/Astarte, incise su oro.  L’importanza di questi oggetti è, oltre a tutto, l’unicità. Non si trovano documenti bilingui, fino ad ora, per la lingua etrusca, a meno che non siano brevi frasi, e tardive rispetto ad esse, in etrusco e latino, come l’iscrizione sulla lastra di Scipio Barbato.  

Leggi tutto
banner-museo-etrusco

Gli Ipogei della Tuscia

22 marzo 2016 / di / 0 Commenti

GLI IPOGEI DELLA TUSCIA Una giornata particolare Giovedì 17 marzo c.a. l’Accademia di Valle Giulia, sede del Museo Etrusco ed a cura del Dipartimento per l’Etruria Meridionale, ha tenuto un lungo convegno sui progressi dei restauri compiuti nella zona di Tarquinia, centro propulsore come Cerveteri e Bolsena dell’avita civiltà dei Tirreni, metà del nostro sangue italico.

Leggi tutto



Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close