hqdefault

Riacquistare il debito detenuto da investitori stranieri!

9 agosto 2018 / di / 0 Commenti

…per evitare che i soldi vadano sempre nella stessa direzione un’analisi di TORQUATO CARDILLI I soldi sono come i fiumi: nascono stentatamente con rivoli da piccole sorgenti, deboli ma continue, come sono le tasche sdrucite del popolo, e strada facendo, scendendo a valle, in percorsi mai lineari, spesso carsici, si ingrossano fino a sfociare in modo più o meno imponente, con flusso inarrestabile, nel mare oceano.

Leggi tutto
IMG_3480-2

L’Africa neoliberista, specchio d’Europa

7 agosto 2018 / di / 0 Commenti

L’Europa, così come l’abbiamo conosciuta, nei prossimi decenni, diverrà più simile all’Africa, mentre quest’ultima parlerà cinese? E’ una delle molteplici possibilità che il futuro ci riserva: a queste conclusioni si è arrivati, fra le altre, dopo un ampia discussione con la Dottoressa Ilaria Bifarini, economista ed esperta di organizzazioni internazionali, autrice di un nuovo volume ” I coloni dell’ Austerity – Africa, neoliberismo e migrazioni di massa.” Un saggio socioeconomico che entra, con la determinazione della scienza, nelle cause reali di una migrazione epocale destinata, qualora non si giunga ad una auspicabile inversione di rotta, ad aumentare, con l’esponenziale crescita demografica dei Paesi africani.

Leggi tutto
download

F.M.I. … Finanza Apolide, Globalizzazione Selvaggia e Leggi del Mercato.

5 agosto 2018 / di / 0 Commenti

La BOLLA ROSSA  una analisi di Stelio W. Venceslai e brevi note di Giuliano Marchetti Roma, 30/07/2018 - L’estate è una stagione sempre piena di sorprese. Sarà perché le persone sono un po’ stordite dalle ferie fatte o da fare, sarà per una fatale congiunzione di astri, sarà per una serie di coincidenze casuali per le quali l’attenzione è distratta, ma in genere le grandi crisi avvengono d’estate.

Leggi tutto
paolo-savona-minstro-economia

Paolo Savona: un piano di sviluppo da 50 miliardi di euro

30 luglio 2018 / di / 0 Commenti

Un investimento di 50 Miliardi per generare una crescita del PIL di 150 Miliardi una analisi di TORQUATO CARDILLI Non nascondo di aver provato un senso di compiacimento nel leggere che il Ministro per gli affari europei Savona, in un’intervista a “La Verità”, riportata in sintesi da altri giornali il 25 luglio, ha proposto un piano di investimenti da 50 miliardi,  di cui avevo parlato un mese fa nell’articolo “l’Italia assediata in un vicolo cieco” del 23 giugno (vedi sotto)….. (*1) 

Leggi tutto
sergio-marchionne

La FCA – ex Fiat …. e Marchionne

24 luglio 2018 / di / 0 Commenti

Il connubio fra politica e grande industria o, se vogliamo, fra Roma e la Fiat, si sta definitivamente sciogliendo a Zurigo, in una camera da ospedale, dove Marchionne giace vittima, probabilmente, di un coma irreversibile. Nessuno sa niente. Ufficialmente Marchionne non è mai arrivato in Svizzera, all’ospedale universitario di Zurigo non c’è alcun paziente registrato a nome Marchionne. Il paziente non c’è, è solo virtuale. Tutti tacciono su cosa sia accaduto e stia accadendo, ma è certo che Marchionne non tornerà più sulla scena, Altri protagonisti, già comprimari. Il connubio, nella sostanza, è finito.

Leggi tutto
Senza titolo

Conte: Italia prepotente? Yes a little bit

18 luglio 2018 / di / 0 Commenti

Nell’usuale conferenza stampa, al termine del vertice dei 28 capi di Stato e di Governo dell’UE tenuto il 28 giugno, una giornalista inglese ha chiesto al primo ministro italiano, pregandolo di dare la risposta in inglese, se corrispondeva a verità quello che Macron aveva detto di lui e cioè che nella trattativa era stato arrogante. “Yes, a little bit!” è stata la lapidaria risposta di Conte. Quindi, in un ulteriore commento, ha aggiunto che il presidente francese era stanco e confuso quando ha parlato dell’Italia. Traduzione: per la prima volta nella storia recente in un consesso internazionale, l’Italia ha osato far valere le proprie ragioni senza mendicare un aiuto di flessibilità e senza piegarsi con cedimenti politici alle solite imposizioni di tedeschi e francesi.

Leggi tutto
i-coloni

I Coloni dell’Austerity: un libro di Ilaria Bifarini

3 luglio 2018 / di / 0 Commenti

“I coloni dell’austerity – Africa, neoliberismo e migrazioni di massa”  GIOVEDì 12  LUGLIO  – h.18,30 presentazione del volume di Ilaria Bifarini presso  “HORAFELIX” libreria – via Reggio Emilia, 89 – Roma SARA’  PRESENTE  L’AUTRICE  Cosa spinge gli attuali flussi migratori di massa provenienti dall’Africa subsahariana? Cosa lega il futuro dell’Europa a quello del Continente Nero? La crisi perenne e la terzomondizzazione dell’Occidente cui stiamo assistendo sono dei processi irreversibili? A queste e altre domande risponde l’autrice, attraverso un’analisi delle politiche economiche neoliberiste che proprio in Africa hanno trovato il loro laboratorio di sperimentazione

Leggi tutto
maxresdefault

RIFORMARE L’ EUROPA, un obbligo per l’ Italia dopo il 1° Giugno

28 giugno 2018 / di / 0 Commenti

L’ITALIA, assediata, deve uscire da un vicolo cieco  L’Italia, che il popolo ha consegnato con le elezioni del 4 marzo nelle mani del nuovo Governo, si trova assediata in un vicolo cieco, frutto della politica suicida seguita nell’ultimo ventennio, remissiva verso i pesanti condizionamenti esterni imposti dai paesi cosiddetti alleati e con le mani legate all’interno da una congerie di leggi e disposizioni contraddittorie fatte apposta per punire le persone oneste e favorire i furbi.

Leggi tutto
42a7d1ba-b3fe-422c-a90b-9431a8efcfa7

Centro Studi Machiavelli: “Conservatori e liberali nell’era di Trump e del governo Conte”

21 giugno 2018 / di / 0 Commenti

Lunedì 25 giugno Centro Studi Machiavelli  convegno “Conservatori e liberali nell’era di Trump e del governo Conte” Centro Studi Americani – Via Michelangelo Caetani, 32 – Roma ore 18.00

Leggi tutto
parnasi-raggi-lanzalone

Affari sporchi e francescani

21 giugno 2018 / di / 0 Commenti

La digestione del potere è cosa ardua. La vicenda del sacco di Roma è inquietante. Non c’è cambiamento. La truffa è trasversale. Uomini venuti dal nulla s’improvvisano salvatori  della patria. Restano uomini di nulla, interessati solo alla scalata del potere. Chi è Luca Parnasi? Nessuno lo conosceva o ha sentito mai parlare di lui. Sembra pieno di soldi, che distribuisce equamente a destra e a sinistra, comprando favori o acquistando benemerenze. Non è un fedele, non è un credente. È un arrampicatore.  Chi glieli ha dati? Le Banche? E perché? A giudicare dai suoi conti, deve ancora restituire i soldi che ha preso. Unicredit ne sa qualcosa, preoccupata per la spaventosa esposizione del gruppo Parnasi. Sconta i rimborsi con la sua ascesa.

Leggi tutto
comune-ragusa-paga-fallito-imprenditore-sergio-bramini-500

c/o Camera dei Deputati: “Processo allo Stato inadempiente”

16 giugno 2018 / di / 0 Commenti

Insieme per la “Dignità dei Debitori”  EMERGENZA ASTE GIUDIZIARIE, SOLUZIONI e PROPOSTE DI MODIFICHE LEGISLATIVE a tutela delle vittime incolpevoli e dei creditori della P.A. Camera dei Deputati via Uffici del Vicario,21 – Roma Sala Tatarella  #  Lunedì 18 giugno – h. 14.45 L’ Ing. SERGIO BRAMINI, “creditore  dello Stato inadempiente verso la sua impresa fallita” è stato sfrattato dalla  sua casa di abitazione con un massiccio intervento di  Forze dell’Ordine, il 18 maggio del corrente anno. Per  riequilibrare  l’attuale normativa che danneggia centinaia di migliaia di  debitori impoveriti dalla perdita del lavoro e dalle enormi  speculazioni di usurai, banche, finanziarie e Uffici Riscossione Tributi, sono necessarie tempestive  modifiche legislative, che le nostre Associazioni, “Insieme per restituire dignità ai debitori” presenteranno al Parlamento e al Senato.

Leggi tutto
a2d776612246d598c744792a62711a11_L-e1528006866919

I 90 giorni più lunghi della Terza Repubblica

4 giugno 2018 / di / 0 Commenti

 CRONOLOGIA di un ITER  per un agognato cambiamento  QUASI UNA RADIO-CRONACA, TUTTE LE TRATTATIVE MINUTO PER MINUTO  Piccola doverosa premessa: nel corso di questa ricostruzione cronologia, vista la convulsa e frenetica alternanza di dichiarazioni e smentite, il lettore troverà possibili “flash back”, per usare un termine propriamente cinematografico, al fine di tornare su alcuni punti per comparare le fonti da cui abbiamo preso spunto. Grazie e buona lettura, da effettuarsi con un pò di tempo a disposizione vista la mole di notizie raccolte. Elezioni del 4 Marzo sarà la disfatta del PD, da qui inizierà l’era Martina. La coalizione di centrodestra ottiene il 37 per cento, trionfo della Lega che batte Forza Italia. Ma la vera sorpresa (forse preannunciata) è il M5s, primo partito, con oltre il 32 % dei consensi. Renzi annuncia che lascerà la segreteria del PD ma solo dopo la formazione del Governo. Fatica a nascere il nuovo esecutivo e così trascorrono quasi 90 giorni poi a pochissimi giorni dalle celebrazioni del 2 Giugno è fatta: l’Italia dopo lunga attesa ha un Premier ed un Governo.

Leggi tutto
robertocapobianco2

Conf-lavoro: dichiarazione del Presidente Capobianco sullo stallo politico in Italia

29 maggio 2018 / di / 0 Commenti

IL PAESE ANCORA SENZA GOVERNO… preoccupazione di  ConfLavoro – P.M.I Roberto Capobianco: «Io sto con le imprese, basta con le promesse della politica» LUCCA – Altro giro, altro governo. In attesa di conoscere l’esito e le fortune dell’incarico all’ex commissario straordinario per la spending review, Carlo Cottarelli, Conflavoro Pmi, l’associazione datoriale guidata da Roberto Capobianco torna a intervenire sulla situazione politica.

Leggi tutto
1507813978677.jpg--sergio_mattarella__giorgio_napolitano

Italia: la Repubblica dei Gattopardi tra Mattarella & Napolitano

27 maggio 2018 / di / 0 Commenti

RITI  & VETI RIPETITIVI,  nel refrain di carillon usurati dal tempo e da una partitocrazia malata Raffronti tra “vecchi” presidenti: Mattarella & Napolitano IERI, sabato 25 maggio (A.D. 2018), in base a quanto appreso dai vari telegiornali, sembrerebbe che il Presidente della Repubblica SERGIO MATTARELLA abbia posto il proprio veto al Premier incaricato Prof. Giuseppe Conte sul nome del Prof. PAOLO SAVONA quale responsabile del M.E.F. ….. così come in precedenza (A.D. 2014) l’allora Presidente GIORGIO NAPOLITANO si comportò analogomente  per lo stesso prestigioso Dicastero di via XX Settembre.  con l’allora Premier incaricato Matteo Renzi, 

Leggi tutto
Affiche-I-Magliari

Il pericolo del prossimo “Governo dei Magliari”

22 maggio 2018 / di / 0 Commenti

A VOLTE, LA POLITICA E’ COME UN FILM  ? un’ analisi di FRANCO D’EMILIO  “I magliari” è il titolo di un celebre film, diretto nel 1959 da Francesco Rosi e interpretato da Renato Salvatori, Alberto Sordi e Belinda Lee. La storia è ambientata nell’allora Germania Ovest e racconta gli imbrogli di un gruppo, appunto, di magliari italiani per vendere merce di dubbia qualità e provenienza.

Leggi tutto
marcia_roma

Un panorama sulla nostra cultura fra le due guerre

20 maggio 2018 / di / 0 Commenti

Un panorama doveroso sullo spirito e sull ‘attività culturale italiana La cultura politica, giuridica ed economica tra le due guerre: I Seminari della Biblioteca di Scienze sociali Università degli studi di Firenze Presenta il seminario: Edoardo Moroni e l’influsso della politica agraria del fascismo sull’Argentina di Peron Relatore: Marco Zaganella  venerdì 25 maggio 2018 ore 10,30 Biblioteca di Scienze sociali Via delle Pandette 2 50127 Firenze   

Leggi tutto
lara-magoni (1)

In Lombardia: Lara Magoni, assessore documentata e coerente

9 maggio 2018 / di / 0 Commenti

L’IPOCRISIA VILE ANTIFASCISTA CONTRO l’ASSESSORE al TURISMO  di Franco D’Emilio Nei giorni scorsi ha suscitato clamore un intervento di Lara Magoni, Assessore al Turismo della regione Lombardia, in quota al partito Fratelli d’Italia, riguardo alle tutele sociali dello stato fascista, soprattutto nei confronti dei lavoratori.

Leggi tutto
debitopubblico

Come il debito pubblico incide sull’attività delle piccole imprese

25 aprile 2018 / di / 0 Commenti

Negli ultimi tempi si sente spesso nominare la parola debito pubblico dello Stato e nelle ultime elezioni politiche la stessa è stata strausata dai diversi partiti in campagna elettorale. E’ bene spiegare di cosa si tratta e come incide sull’attività delle piccole imprese. Per debito pubblico si intende quel debito dello Stato nei confronti di altri soggetti economici nazionali o esteri quali individui, imprese, banche o Stati esteri, che hanno sottoscritto un credito allo Stato nell’acquisizione di obbligazioni o titoli di stato.

Leggi tutto
xGuerra-siriana-720x384.png.pagespeed.ic.euqZkfl57I

Tamburi di Guerra

18 aprile 2018 / di / 0 Commenti

La settimana scorsa tre paesi membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, gli Stati Uniti d’America, la Gran Bretagna, tradizionale alleata militare, e la Francia che aspira al ruolo di galletto nell’Europa continentale di un’Unione europea a pezzi, hanno fatto rullare i tamburi di guerra, quelli fatti con pelle d’asino dal suono più cupo, emesso per intimorire come preludio a nuove operazioni.

Leggi tutto
74_-_storia_pizza

4 Marzo 2018: “La Vittoria dei Dimenticati”

3 aprile 2018 / di / 0 Commenti

NON DELUDIAMOLI! di Alessandro P. Benini * «Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?», recitava con arroganza la regina Crimilde nella favola di Biancaneve. È più o meno, quello che accade di questi tempi post elettorali, dove , al posto della malvagia regina, i leaders politici si palleggiano l’onere e l’onore di formare un governo. Vedremo poi se al confronto del muro contro muro subentreranno le alchimie della spartizione o il salto nel buio di una nuova tornata elettorale. Quello, invece, che, ad un semplice sguardo, salta agli occhi è l’attuale composizione geografica del voto del 4 marzo: se mettiamo a confronto le due cartine dello stivale, così come risultano con i confini ben delineati dalla volontà popolare, si evidenzia ancora una volta la marcata differenziazione tra Nord e Sud.

Leggi tutto