nuvola

La Fiera della Piccola e Media Editoria a Roma

di , 30 dicembre 2017

VIVERE L’EDITORIA COME UNA MISSIONE

Si è svolta a Roma nella nuova sede della “Nuvola” all’EUR, dal 6 al 10 dicembre la sedicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, “Più libri, più liberi”. PERCHE’ la piccola e media editoria in un mercato ormai globalizzato, dove vige la regola “Pesce grande mangia pesce piccolo”, continua a essere presente e a mostrare tutta la sua forza e vigore?

I dati ripresi dal comunicato stampa della manifestazione “Più libri, più liberi” sono positivi. “Cresce il numero dei piccoli e medi editori nazionali (+6%), crescono i titoli novità (+1,5%), cresce la quota di mercato dei piccoli e medi editori nelle librerie, online e grande distribuzione (è al 34,6%, +/,6% rispetto al 2015)… E a crescere sono anche i numeri della Fiera: circa 500 gli editori -100 in più rispetto allo scorso anno-, cinque giorni e più di 550 appuntamenti – 200 in più rispetto alla scorsa edizione”.

La manifestazione quest’anno si è spostata dalla storica sede di Palazzo dei Congressi a un nuovo centro congressuale “La Nuvola”, uno spazio più ampio e più comodo, con i suoi 3.500 metri quadrati dedicati agli editori e un intero piano di oltre 5.000 metri quadrati dedicati agli eventi. Questi i dati diffusi dall’organizzazione della Fiera, ma osservando e facendo possibilmente l’esperienza di visitare il nuovo spazio, si avverte un forte contrasto tra l’ambiente al piano terra adibito agli espositori e quello al piano superiore per gli incontri, dove è posizionata nel suo essere sospesa la “Nuvola”. Si passa dall’inferno al paradiso, da un luogo chiuso, nero, quasi fosse il ventre di una balena o l’interno di un motore a un luogo aperto, trasparente, luminoso. Dopo cinque giorni di fiera per gli editori chiusi in questa struttura di ferro, la sensazione si può facilmente intuire.

Ma al di là delle condizioni ambientali e materiali la forza di questi editori è veramente notevole, lo dimostrano con la loro ostinata e puntuale presenza da oltre quindici anni a questa manifestazione, desiderosi e pronti a mostrare il loro catalogo, ogni anno aggiornato e con nuove uscite editoriali, confermando la loro ferma volontà a resistere e mostrando il loro attaccamento al cartaceo, un mondo di carta che non vuole cedere al virtuale.

Vorremmo segnalare alcune case editrici che seguiamo da anni, evidenziando alcune grandi imprese editoriali:

VICTRIX EDIZIONI “Libri di Cultura Classica Romano-Italiana, opera senza fini di lucro. Qualsiasi ricavato va a sostegno dell’opera associativa e dei fini che persegue”. Dietro ogni libro che pubblicano c’è una storia che sarebbe degna d’essere raccontata. Tra le loro tante pubblicazioni siamo rimasti piacevolmente colpiti dagli episodi che precedono l’uscita del testo del filosofo greco Giorgio Gemisto Pletone (non è un errore di stampa, non si tratta di Platone) dal titolo “Il Trattato delle Leggi”, opera fondativa del Rinascimento Italiano. Oltre allo studio attento sui testi in lingua originale conservati nella Biblioteca Marciana, è stato compiuto un viaggio in Grecia per conoscere i luoghi del filosofo, immergendosi nel suo pensiero fino a giungere a Rimini e visitare il Tempio Malatestiano, luogo di sepoltura del pensatore (la casa editrice ha sede a Forlì). Un altro testo che vogliamo segnalare dal titolo “Essere Italiani”, Vol.I, è fondamentale per  il lavorio su alcuni concetti della Romanità, che spesso vengono adoperati in modo non corretto. Il percorso comincia determinando i fondamenti metafisici dell’Identità, prosegue portando chiarezza sul concetto di Genius-Genus-Gens, per giungere a una definizione chiara di Nazione-Natio, per completare il cammino con il capitolo intitolato “La forza divina del sangue e il culto della stirpe”. L’Autore, L.M.A. Viola è un attento studioso della Tradizione Romana vista da una prospettiva metafisica integrale, l’Opera definisce l’arcana Natura di Roma, il suo Mistero e la sua Missione, giungendo così a determinare anche la funzione dell’Italia e del Popolo Romano-Italiano. Inoltre vorremmo sottolineare il ruolo centrale della rivista “Saturnia Regna”, dove si avverte che per i componenti di questa associazione la Tradizione Romana non è qualcosa di passato, ma è viva, sacra e ancora attuale.

ARBOR SAPIENTIAE “L’attività editoriale si concentra nella pubblicazione di nuovi studi sul mondo antico e nella ristampa anastatica o nuove edizioni di testi considerati fondamentali, ma ormai introvabili”. E’ specializzata nel settore storico-archeologico. Una loro impresa recente particolarmente pregevole e impegnativa è stato il progetto topografico “Antiche Piante di Roma”. Sono state pubblicate sei importanti Piante di Roma, difficili da reperire, risalenti tre al XVII secolo e tre al XIX secolo. Opera importante perché ci consente di vedere le trasformazioni della città, dei suoi monumenti e delle aree archeologiche, il tutto realizzato con tecniche d’epoca, che ne fa delle vere opere d’arte. Un altro testo ha richiamato la nostra attenzione, ricorrendo i 1900 anni dalla morte dell’Imperatore Traiano, dal titolo “Colonna Traiana. Disegnata e intagliata da Pietro Santi Bartoli e commentata da Pietro Bellori” del 1673. E’ possibile ripercorrere tutte le scene della Colonna Traiana, che racconta la vittoriosa impresa bellica contro i Daci, notando particolari che riguardano sia gli aspetti costruttivi-ingegneristici dei romani, come la costruzione del ponte sul Danubio, sia aspetti organizzativi e di estrema intensità emotiva dei soldati.

EDIZIONI MEDITERRANEE Il Gruppo Editoriale porta avanti dal 1953 la Missione non semplice di ponte tra Tradizione e Modernità, tentando e riuscendo a far fronte alla tendenza  materialista dilagante nel nostro tempo, ancorandosi alla Tradizione intesa come Via di ricongiungimento alla Verità, alla Metafisica e alla Spiritualità. Tra le numerose pubblicazioni segnaliamo i testi di J. Evola in particolare “Rivolta contro il mondo Moderno” e “La crisi del mondo moderno” di R. Guénon.

LUNI EDITRICE Casa editrice particolarmente attenta al rapporto Tradizione-Modernità. L’impresa che ha particolarmente impegnato l’editore in questi ultimi anni è la pubblicazione di un’Opera in 12 volumi, dei quali 11 costituiscono la ristampa anastatica della “Rivista di Studi Tradizionali”, dal 1961 al 2003, fino all’ultimo fascicolo stampato, il n.97 e l’ultimo volume costituito dagli “Indici”. La “Rivista” volta “all’approfondimento del patrimonio simbolico, rituale e metodologico delle tradizioni orientali e occidentali” costituisce “un monumento della cultura italiana” che rischiava di andare perduto. I testi sono stati pubblicati “senza modificare nulla”, “l’operazione è stata delicata e impegnativa: recuperare l’intera raccolta dei fascicoli pubblicati, in parte grazie ai collezionisti e in particolare attraverso le librerie antiquarie”. L’Opera non presenta né introduzione, né apparato critico di note, per la precisa volontà di lasciar parlare i testi, com’era già dello spirito della “Rivista”. Accanto a questa importante pubblicazione, la casa editrice ha aperto una nuova collana di storia “Contemporanea”, volta alla conoscenza della Storia d’Italia in particolare. Si distingue il lavoro attento e impegnativo che ha portato alla pubblicazione dei volumi dedicati agli “Scritti giornalistici” dello storico Renzo De Felice dal 1960 al 1988.

ISTITUTO LUCE CINECITTA’ Fondato nel 1924 opera soprattutto nel settore cinematografico con numerose iniziative e attività, volte al recupero e al restauro di filmati e documenti della Storia del Regno d’Italia e anche a nuove produzioni, portando avanti la missione originaria di sostenere la cinematografia italiana, che documenta principalmente la nostra storia. In occasione del Centenario della Grande Guerra segnaliamo l’uscita del testo “La Grande Guerra. 1915-1918”, con allegati due CD e inoltre l’uscita del film sulla Grande Guerra come “Fango e Gloria”.

PAGINE E’ una casa editrice che si distingue per l’attenzione e la dedizione con cui segue e approfondisce nei suoi saggi i temi d’Attualità e della Storia d’Italia. Segnaliamo le collane “i libri del Borghese” e “Biblioteca di Storia e Politica”. Pubblica riviste d’attualità ormai storiche come “Il Borghese” e “Candido”, e riviste specialistiche come “Nova Historica”.

Tutte queste case editrici che abbiamo preso ad esempio e modello svolgono un ruolo di tutela, valorizzazione, conservazione, recupero e promozione del nostro patrimonio storico culturale. Gli editori e i loro collaboratori avvolti nel silenzio delle loro stanze, immersi nell’aria polverosa di archivi e biblioteche portano avanti quell’Opera dello Spirito che sta a fondamento della nostra Civiltà. Pur cambiando nel tempo le modalità, i mezzi e le tecniche la Missione è sempre Attuale.

Fatti non foste a viver come bruti,

Ma per seguir virtute e canoscenza.

                                                                                             Massimo Fulvio Finucci e Clarissa Emilia Bafaro