1516732817-lapresse-20180120165526-25502358

Elezioni Politiche: la campagna elettorale virtuale

di , 9 febbraio 2018

Con FACEBOOK …oramai Elezioni 4.0

Siamo nel vivo della campagna elettorale, con i riflettori puntati sui leader politici che ogni giorno sparano qualche promessa in più. È evidente la mancanza di progetti e di idee da tutte le parti, ma il 4 marzo per diritto conquistato con tanto coraggio alle urne si deve andare. Oltre che è un diritto è un dovere per ogni cittadino italiano. Ormai non si parla d’altro che di Industria 4.0, di Comunicazione 4.0, un mondo che spiega le vele sempre più verso il digitale. È notizia di poche ore che il social network più famoso del mondo, Facebook , ha lanciato in Italia nuovi strumenti proprio in vista delle elezioni politiche del 4 marzo.

A  partire dalla prossima settimana, Facebook in collaborazione con l’Ansa, realizzerà una serie di interviste, via Facebook Live, con i leader dei principali partiti politici. Le interviste in diretta, avverranno nella sede di Facebook a Milano. Questa idea nasce per dare agli utenti la possibilità di interagire, dialogare, commentare usando lo stesso social network. I Live saranno visibili sia sulla pagina Facebook che sul sito internet dell’agenzia di stampa, dove sarà disponibile anche il calendario degli appuntamenti.

Che dire, un altro modo, come direbbe l’illustre scrittore George Orwell, per tenere il popolo sotto controllo. Il quarto potere che avanza. Un altro strumento per valutare attraverso i commenti degli utenti gli orientamenti al voto dei cittadini?  Ebbene sì. Attraverso le risposte degli utenti, le domande, ogni partito politico può cambiare le parole da dire, aggiustare il tiro, compiacendo così un pubblico che si aspetta di sentire quello vuole.

Un mezzo per richiamare la “massa” all’ordine e per accaparrarsi voti fingendo di usare il web come strumento democratico. Potrebbe essere un colpo di genio per monitorare i sondaggi elettorali. Certo, hanno pensato anche a questo, infatti un’altra iniziativa elettorale è Punti di vista, che mostrerà le posizioni dei 10 partiti e movimenti politici che superano l’1% delle intenzioni di voto secondo i principali sondaggi politici elettorali.

Lo strumento apparirà, una volta ogni tre giorni, nel News Feed degli utenti di Facebook in Italia o che hanno impostato i loro dispositivi in lingua italiana. Le informazioni sono state fornite dagli stessi partiti politici che hanno compilato nei giorni scorsi la sezione Temi presente sulle loro Pagine Facebook.

Infine, il giorno delle elezioni, il 4 marzo,  comparirà in cima al loro News Feed, uno voce che fornirà informazioni ufficiali su come e dove votare, oltre alla possibilità di far sapere ai propri amici su Facebook di aver votato.

Una strategia lungimirante per chi muove i fili di questo sistema, ma piuttosto che pensare agli strumenti di controllo da utilizzare per fare campagna elettorale o propaganda, i nostri leader politici dovrebbero andare nelle piazze, come si faceva una volta e parlare alla gente, qualcuno si ricorderà cosa è un comizio. Si spera di sì. Ora comunicano via web, nelle arene televisive palesemente “finte” o viaggiando sui treni.

Internet e tutto ciò ne scaturisce rappresenta uno strumento validissimo di conoscenza e crescita in tutti i settori, ma non nella vita reale dove la politica “dovrebbe” essere la protagonista e fare gli interessi dei cittadini. Non bastavano la mancanza di valori, di idee, di risorse, di progetti doveva aggiungersi anche l’assenza del contatto umano. Il mondo non si cambia con  un click su una tastiera.

ROSSELLA DI PONZIO

voto


Info sull'Autore