1536734035619.jpg--la_nefandezza_islamica_coperta_dai_signori_dell_onu__l_ingiustificabile_vergogna_di_chi_insulta_gli_italiani

«E guai alle donne che in quel tempo avranno figli»
…. un ammonimento dall’ Apocalisse !

di , 12 settembre 2018

Contro “La Scrofa Internazionale”

La battaglia per le liberistiche Banche e Multinazionali, i tromboni squillanti della sinistra volontà distruttiva e omologatrice di una politica perpetrata da Stati con il complesso d’inferiorità verso l’Italia arriva anche in TV, e si serve di attori di prim’ordine. La guerra senza sangue, da tempo iniziata, fra Amor Patrio e Mammona non risparmia neanche la ricerca di distensione e, perché no? di meditazione che dopo una giornata di lavoro ognuno desidera.

Forse, si pensa: ho mangiato qualcosa di guasto e mi è venuta una nausea tremenda; è questo infatti l’effetto di fronte al palese contrasto fra il plauso inchinato a novanta gradi verso i poverucci migrantini offesi e perseguitati dalla presunta arroganza nazionalista e la pura, vera, semplice verità, che fa tremare Mammona, ivi compreso cupolone, contro a stupri, stupri e cannibalismo rituale, vendite di droga, rapine. Ci si chiede come si può pensare che l’italiano sia così deficiente da ingozzare simile brodaglia, e sempre più si fa chiaro che vi sono due sponde nel mondo: combattere chi vuole gli individui tutti uguali e schiavi fabbricatori di cucine e di manicaretti, impeccabili servitori al turismo o contadini alla catena, o seguire quelli che venerano e sorreggono questi veri e schifosi dittatori del pensiero unico, che sbavano per farsi ricchi negando la natura, e cioè l’essenza umana.

Inutile rimarcare che la natura si ribella, e basta guardarsi intorno; inutile far parlare la scienza che nega l’uguaglianza perfino alle gocce d’acqua. Mammona, e non Cristo, non seguito più neanche dai suoi ministri, vuole la guerra: tutti meticci, tutti ignoranti, tutti incapaci di creare.

Vincerà? La terra sarà allora un’enorme, puzzolente palude e niente più.

Chi ha un poco di spirito critico non vede inoltre giustificata l’ingerenza di una signorotta  che lascia il suo paese libero di torturare e far sparire gente contro l’azione doverosa e cristallina di un Ministro italiano. Non vede perchè cancellare i confini di paesi che si stimano proprio perchè sono diversi per la foia vergognosa di ingurgitare ricchezze e potere che porta veramente a terrorismi, conflitti, dolore, e guai alle donne che saranno madri.

Marilù Giannone


Info sull'Autore