stampa_conflavoroPMI_roma

Conflavoro Pmi: Roma su nuovi sportelli impresa ed eventi formativi

di , 26 novembre 2018

Conflavoro Pmi Roma fa scuola agli imprenditori
Sportelli di sostegno ed eventi formativi per spiegare il nuovo lavoro

Il presidente Roberto Plini: “L’impresa è un sistema complesso, ma al suo centro ci deve essere sempre e comunque il lavoratore. Che è un investimento, non un costo”

La normativa italiana in materia di lavoro? Per Roberto Plini, presidente di Conflavoro Pmi Roma, non è complicata. Di più. “Ogni nuova legge – sottolinea il dirigente romano della confederazione delle piccole e medie imprese – in Italia porta storicamente a ulteriori difficoltà. Il ruolo di Conflavoro Pmi, a Roma come nel resto del Paese, allora è proprio quello di avvicinare le imprese alla conoscenza, di facilitare il loro quotidiano e di indirizzarli al meglio nelle scelte. Facciamo, in un certo senso, scuola agli imprenditori. Non ci limitiamo a parlare e infatti stiamo aprendo di continuo nuovi sportelli di sostegno a 360 gradi per gli imprenditori, gli ultimi in via Sogliano, 70 e in via Nomentana, 175, dove sono disponibili avvocati e professionisti in grado di seguire e consigliare chi vuole avviare o sviluppare un’impresa. In questa ottica Conflavoro Pmi è un sindacato differente. Siamo interni all’impresa e senza ideologie di sorta. Anzi, un credo lo abbiamo: siamo convinti che le aziende siano state lasciate per troppo tempo sole, tanto dalle istituzioni quanto dall’associazionismo, ed era giunta l’ora che qualcuno facesse qualcosa. Noi ci proviamo.

E i medesimi concetti, la stessa voglia di sostenere il tessuto economico del Lazio, Conflavoro Pmi Roma li ha palesati con l’evento di giovedì scorso svoltosi al Grand Hotel Helio Cabala di Marino. Oltre 200 tra imprenditori, commercialisti, consulenti del lavoro e avvocati hanno partecipato al convegno formativo patrocinato dall’Odcec e dall’ordine forense della capitale. Ma, soprattutto, l’iniziativa si è sviluppata come un intenso confronto sulle tematiche preminenti il lavoro, tra nuova contrattazione a termine, welfare aziendale, sgravi, delocalizzazioni e formazione dei lavoratori. E sono solo alcuni, questi, dei focus affrontati e analizzati da più angolature grazie alla presenza di accademici e professionisti di prim’ordine in qualità di relatori. Un evento che ha attirato anche l’attenzione del vicepresidente del parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo, che ha inviato un messaggio di sostegno all’iniziativa.

L’evento di Roma – spiega il presidente Pliniha voluto mettere una volta in più, soprattutto all’indomani del forum nazionale di Conflavoro Pmi di Lucca, l’accento su ciò che oggi è il lavoro al di là di ogni possibile cambiamento nel diritto. Ovverosia un meccanismo delicato al cui centro vi è il lavoratore, la sua professionalità, l’investimento che il datore fa nella sua persona. Questo sono i lavoratori per noi: un investimento e non un costo. E ogni azione di Conflavoro Pmi ha l’obiettivo di rendere sempre più forte tale rapporto, anche se è un cammino spesso tortuoso.

Tra gli intervenuti all’evento di Conflavoro Pmi Roma, il console Roberto Galanti segretario generale Pmia e i professori Marco Marrazza della Luiss e Roberto Romei di Roma Tre. Con loro, il revisore legale Vincenzo Mazzocco del collegio sindacale Odcec Roma e Michele Farina vicepresidente della commissione diritto del lavoro del medesimo ordine. E ancora: Marco Auricchio e Giuseppe Ametrano di Conflavoro Pmi Roma, responsabili rispettivamente dell’ufficio attività del lavoro e dell’ufficio legale. Presenti anche Graziano Ceglia, vicepresidente nazionale Conflavoro Pmi e Simone Marcelli, presidente territoriale di Ascoli e Fermo. Fondamentale per l’ottima riuscita dell’evento, infine, è stato l’apporto del dottor Maurizio Centra. Per conoscere le prossime iniziative e le azioni di Conflavoro Pmi Roma in favore delle imprese, scrivere a roma@conflavoro.it oppure chiamare lo 067913656.


Info sull'Autore