politica

ilva-di-taranto

Taranto e l’Ilva: tanta “polvere” per nulla

30 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

Il “Mostro” continua a mietere vittime nel finto clamore di istituzioni, sindacati e gente comune. Il mostro in questione è l’Ilva di Taranto, una delle più grandi acciaierie d’Europa, e la più grande d’Italia. Fu costruita nel 1961 quando l’allora Italsider era un’azienda pubblica, situata a ridosso del quartiere Tamburi. Nelle ultime ore fa notizia la decisione del Sindaco del capoluogo jonico che ha deciso di chiudere le scuole del quartiere Tamburi, nei giorni del cosiddetto “wind day” o giorno di vento di tramontana in cui le polveri del siderurgico soffiano più forti e l’aria diventa ancora più irrespirabile.

Leggi tutto
fuga

In fuga dal Bel Paese

19 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

Sembrano lontani i tempi in cui gli italiani nel dopoguerra partivano in cerca di fortuna. In realtà la situazione non è così diversa da allora. Nonostante i media parlino di una ripresa economica dove si registra un aumento del lavoro, alcuni studi sull’emigrazione ci dimostrano il contrario. 

Leggi tutto
I-generali-migliori-dellantica-Roma-800x400

Quinto Fabio Massimo

22 settembre 2017 / di / 0 Commenti

Da QUINTO FABIO MASSIMO – il Temporeggiatore – alle odierne esigenze della POLITICA ITALIANA  Il temporeggiatore è l’appellativo per definire Quinto Fabio Massimo, politico e generale romano. Già console durante la seconda guerra punica fu nominato anche dittatore. La sua strategia del temporeggiamento, tesa a logorare le forze nemiche senza combattere in campo aperto, non raccolse consensi se non dopo la sconfitta di Canne. Il generale e dittatore romano riuscì a infliggere ad Annibale attraverso una tecnica di guerriglia e di logoramento severe perdite.

Leggi tutto
pokemongo

Pokémon Go: ancora presto per dirgli addio

29 agosto 2016 / di / 0 Commenti

Fin dai primissimi giorni dall’uscita di Pokémon GO la febbre per i mostriciattoli tascabili ha contagiato tutti e si è diffusa in modo virale facendo registrare un numero di download mai raggiuto prima da altre app. A confermarlo SuperData Research, secondo cui, in poco meno di due mesi, Pokémon GO ha avuto il miglior lancio per un gioco mobile della storia. Un’applicazione che è riuscita a conquistare le prime pagine delle testate nazionali e diventare notizia di punta di molti tg, anche per gli incidenti causati da giocatori distratti. Nonostante molti vorrebbero non sentire più parlare di persone che si aggirano nelle città in cerca di mostriciattoli, c’è chi, come la leader del partito liberale della Norvegia, Trine Skei Grande, non ha rinunciato alla sua “caccia” neanche durante un’importante riunione del Comitato permanente del paese per gli Affari esteri e per la Difesa. Sin dai primi download ogni paese ha reagito in modo diverso all’arrivo di Pikachu e dei suoi compagni. Se nella città francese di Bressolles il sindaco ha vietato il gioco, quello di Vindenes, in Norvegia, ha concesso di ergere una statua dedicata al gioco sviluppato da Niantic. A Sidney il Down N’ Out ha creato tre hamburger ispirati ai Pokémon, mentre in Argentina i salesiani del Collegio di Maria Ausiliatrice di […]

Leggi tutto
Terremoto funerali ad Ascoli Piceno

Ad Ascoli Piceno l’ultimo saluto alle 35 vittime marchigiane

27 agosto 2016 / di / 0 Commenti

Prima giornata di lutto nazionale per le vittime del terremoto nel Centro Italia. Nella calda mattina dell’ultimo sabato di agosto le bare di 35 delle 50 vittime marchigiane del sisma sono state poste una accanto all’altra nella palestra di Monticelli della città di Ascoli Piceno che ha accolto numerosissime persone, giunte per partecipare ai funerali solenni. Come preannunciato nei giorni scorsi, erano presenti il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Premier Matteo Renzi, i presidenti del Senato Pietro Grasso e della Camera Laura Boldrini. Ed ancora in prima fila i vicepresidenti della Camera Luigi Di Maio e Simone Baldelli, accanto ai presidenti delle Regioni e ai sindaci di molti comuni italiani. La scena, a cui si è assistito, è delle più prevedibili in situazioni così drammatiche. Gli abbracci sinceri di Mattarella e Renzi ai familiari delle vittime, hanno per un attimo preso il posto alle polemiche che già si stanno sollevando e ai molti perché ai quali le persone esigeranno, passato il dramma, una risposta. Un tentativo da parte dello Stato di dar loro una speranza per il futuro e cercare di convincerli che qualcosa cambierà, che non saranno lasciati soli. Amore e solidarietà, forza e coraggio hanno fatto da collante per tutta la cerimonia, celebrata dal vescovo di Ascoli Piceno monsignor D’Ercole. Solidarietà che, […]

Leggi tutto
piazzamontecitorio_0

Come rilanciare il progetto politico europeo? Il Gruppo Spinelli ne parla alla Camera

16 marzo 2016 / di / 0 Commenti

Schengen, Euro, Democrazia: dalla crisi a opportunità di unità politica. È il titolo dell’incontro, organizzato dal Gruppo Spinelli e ospitato alla Camera, che ha visto intervenire esponenti del Parlamento italiano ed europeo.

Leggi tutto
terremoto-irpinia

Terremoti: Ricordando due tristi eventi del 1930 e del 2009

17 aprile 2015 / di / 0 Commenti

Riportiamo di seguito una lettera inviata alla nostra redazione dall’ Ingegner GIULIO GIRI  il quale, in occasione dell’anniversario del tragico terremoto che ha colpito e devastato L’Aquila, ha fatto ritorno in una città purtroppo dimenticata. Dopo aver visitato, in questi giorni, la città dell’Aquila e i paesi limitrofi, mi sono reso conto dell’inerzia dei governi che si sono succeduti a quel ferale evento

Leggi tutto
Senza titolo1

Ma Come ti Vesti?!

11 ottobre 2013 / di / 0 Commenti

Oltre ad essere il titolo di una simpatica trasmissione su Real Time, condotta da Carla Gozzi ed Enzo Miccio, è una frase che spesso pensiamo riguardo l’abbigliamento alquanto discutibile di alcune persone. Io è una cosa che faccio praticamente da sempre! Lo facevo all’università con una mia amica, lo faccio tuttora quando esco, e troppo spesso penso “ma come si è conciata quella là?!”…

Leggi tutto
franco-fiorito

Un Popolo di “Politici Furbetti”

12 settembre 2013 / di / 0 Commenti

IL  “FESTIVAL” dei FURBETTI  e degli EVASORI GIULIANO MARCHETTI Chi ancora ricorda i famosi “Furbetti del Quartierino” ? Beh, è difficile dimenticare la famosa battuta dell’allora celebre Stefano Ricucci, consorte dell’allora bellissima Anna Falchi. Nacque un polverone, poi seguirono gli accertamenti, gli arresti, i processi ed un interessante libro sull’argomento, con l’omonimo titolo, scritto da Paolo Panerai

Leggi tutto



Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close