Pagliai

Pirandello

Luigi Pirandello, in un saggio di Ada Fichera ad Horafelix

6 ottobre 2018 / di / 0 Commenti

Martedì 9 Ottobre 2018, alle ore 19:00, presso la Libreria HORAFELIX (sita in Via Reggio Emilia, 89 – Roma) si svolgerà la presentazione del libro dal titolo “Luigi Pirandello. Una biografia politica” di Ada Fichera e con prefazione di Marcello Veneziani (Polistampa edizioni). Alessandro Benini e Sergio Tau ne discuteranno con l’Autrice Ada Fichera ed il pubblico. La presentazione del volume sarà preceduta dal Docufilm RAI della serie “Intelligenze scomode del Novecento” di Giano Accame e Sergio Tau, dedicato appunto al Premio Nobel siciliano. Al termine, è previsto uno spuntino autunnale. Parcheggi a pagamento in Via Cagliari 31 e Via Reggio Emilia 32. Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 3711278745

Leggi tutto
romanticarooms-foto-roma1-1

Roma, ovvero la nuova tendenza letteraria

6 ottobre 2018 / di / 0 Commenti

” Splendi,sole” di Giorgio Antonelli, edizioni Pagliai   Da Goethe in poi il viaggio “di conoscenza” in Italia è diventato un uso stabile nelle coscienze e nelle azioni delle persone colte e degli Stati esteri che avevano con lei condiviso ere e periodi storici complessi. Dopo Goethe, – per citare il più celebre, ma altri, fin dai secoli più lontani, vi erano giunti – la gita, il viaggio, la puntatina solo nella Capitale avrebbero iniziato un obbligo: non si era uomini se non si aveva messo piede nell’Urbe immortale. Se si veniva per il Papa non è stato mai detto. Si veniva, e basta: Goethe non trascurava di ammirare signore e popolane della città oltre alle sue bellezze. Ma dalla fine dell’Ottocento questa simpatica consuetudine si è molto attenuata: poche parole, o qualche critica, e di personaggi sconosciuti. Oggi, la presenza in letteratura di Roma è diventata un punto fermo ed una tendenza, e non solo degli stranieri ( Magda Szàbo, Grass, Simenon, e così via) ma anche degli scrittori italiani più o meno celebri, come Moravia, il quale ne ha fatto spesso teatro delle sue creazioni, Buzzati, ed infiniti altri, per fermarsi piacevolmente all’ultimo libro fresco di edizione:“Splendi, sole”, […]

Leggi tutto
download (3)

Lettere inedite intorno al caso Montesi

8 settembre 2018 / di / 0 Commenti

Libri: caso Montesi, pubblicate le lettere inedite a Piero Piccioni La vicenda fu per Montanelli “il più vergognoso scandalo mai scatenato contro un innocente” Recensione di Gherardo Del Lungo Roma, 6 set. (AdnKronos) – Ventisette lettere, scritte un giorno sì e un giorno no, dal 23 settembre al 27 novembre 1954. Il mittente è Leone Piccioni, il grande critico letterario scomparso lo scorso 16 maggio, il destinatario suo fratello Piero, recluso nel carcere romano di Regina Coeli nel pieno del “caso Montesi”, la vicenda che Indro Montanelli definì “il più vergognoso, ignobile e infame scandalo che la stampa e la pubblica opinione abbiano mai scatenato contro un innocente”. Il carteggio, finora inedito e oggi pubblicato da Polistampa con il titolo “Lungara 29. Il ‘caso Montesi’ nelle lettere a Piero” (pagine 208, euro 16), sarà presentato sabato 8 settembre, alle ore 16.30, nei locali di casa Boccaccio a Certaldo Alto (Firenze) nell’ambito degli eventi per la cerimonia di consegna del Premio Boccaccio 2018. A presentarlo saranno il giornalista Stefano Folli, che ha curato l’introduzione, e la scrittrice e saggista Marta Morazzoni, premio Campiello 2018 alla carriera, entrambi componenti della giuria del Premio Boccaccio. Sarà presente Gloria Piccioni, figlia di Leone e […]

Leggi tutto
Vascella_Gigli_e_racemo_patinato_grande

Un vanto della nostra arte: la Maiolica

28 novembre 2017 / di / 0 Commenti

       La Fondazione Marco Besso offre uno studio particolare sui falsi nella Maiolica Un bel libro, arricchito di fotografie e con un testo esaustivo, Falsi e Copie nella Maiolica Medievale e Moderna, viene presentato alla Fondazione Besso giovedì 30 novembre, alle ore 17,00 dal Prof. Francesco Buranelli, Presidente della Commissione Permanente per la tutela dei monumenti storici ed artistici della Santa Sede.

Leggi tutto
Pirandello-Luigi

Nuova biografia politica su Pirandello

1 novembre 2017 / di / 0 Commenti

Vorrei suggerirvi alcuni libri che, per l’alto interesse storico e politico/sociale, sono indispensabili per ogni biblioteca di cultura vera: Una vita a gioiello, di Patrizia di Carrobio, e soprattutto L’adesione, sincera, di Pirandello al Fascismo, di Ada Fichera, segnalato da ADN Kronos. I volumi sono editi da Pagliai Editore.

Leggi tutto
Milani

Due parole ancora su Don Milani

3 luglio 2017 / di / 0 Commenti

“Italia Oggi” dello scorso 9 giugno, tramite la penna di Sergio Bianchini, stigmatizza la lentissima evoluzione della scuola e per questo fa riferimento al fatto che l’ ottimo Don Milani viene spesso citato a sproposito o addirittura mal interpretato per fini politici o semplicemente per incompetenza dei responsabili dell’educazione nazionale. Qualche giorno prima una riedizione di Polistampa, dal titolo: La scuola di Don Milani, di Mario Lancisi, esponeva le particolarità della Scuola di Barbiana, chiedendosi cosa sia rimasto della creazione del Sacerdote, con interviste a personaggi che hanno avuto mano nella guida dell’istruzione, come Veltroni, Berlinguer,Casini,Berlusconi ed altri ancora, che hanno offerto una visione personale e diversa dell’opera del controverso religioso. La ragione e l’esito di questi testi in esame sono sicuri: nessuno, oggi, è in grado di gestire l’educazione alla cultura per inadeguatezza di preparazione: il Ministro attuale, (e si sottolinea che il buon italiano non usa il femminile per una carica istituzionale) è un’ ex sindacalista, che confessa di “non avere specifiche competenze in materia”, e dunque una figura indefinibile che non può tenere le redini di questo importantissimo Ministero. Sappiamo tutti che la cultura è un’arma di difesa dall’estremismo violento, che è soprattutto una via certa per […]

Leggi tutto
93_big

Nel cuore di tenebra

7 giugno 2017 / di / 0 Commenti

Nel cuore di tenebra dell’Afghanistan: il romanzo-verità di Michelini Firenze, 7 giugno 2017 – Da Milano ad Herat e poi oltre, nel cuore di un paese devastato dalla guerra e pieno di minacce: Il minareto di Jam (pp. 336, euro 16) di Gianfranco Michelini, appena uscito per i tipi di Mauro Pagliai, non è solo il racconto vero, sotto forma di romanzo, di una missione difficile e disperata. È una finestra aperta sull’Afghanistan di oggi, sulla crisi che affligge la nazione e infine sull’Islam, nelle diverse interpretazioni dei predicatori e nelle derive degli estremisti. Il libro sarà presentato domani, giovedì 8 giugno, alle 18.00 a Firenze nel Caffè letterario del Teatro Niccolini (via Ricasoli, 3). Saranno presenti il giornalista scrittore Umberto Cecchi e l’editore Antonio Pagliai. Michelini, ingegnere milanese e fiorentino d’adozione, è anche imprenditore e poeta, ma soprattutto instancabile viaggiatore e per lavoro, vocazione o studio ha raggiunto i più remoti angoli del mondo. È un ex alpino, proprio come lo è Valerio, il protagonista del romanzo chiamato a partecipare a una missione insolita quanto pericolosa: dovrà viaggiare in terra afghana sulle tracce di Rachid, amico dei tempi dell’università convertitosi poi all’estremismo islamico. Conoscendo bene il paese ed essendo affezionato al […]

Leggi tutto
signorin

Signorina Rosina … una narrazione ed annotazioni

6 aprile 2017 / di / 0 Commenti

SIGNORINA ROSINA - una ‘narrazione’ di ANTONIO PIZZUTO  NOTE ED APPROFONDIMENTI SU UN CONVEGNO svoltosi giovedì 23 marzo 2017 in Roma, presso l’ Auditorium ICBSA a Palazzo Mattei di Giove  __________________ a cura di PIETO De SANTIS * Antonino Pizzuto (Palermo 1893 – Roma 1976), firmatosi poi Antonio (1951), nacque in una famiglia agiata: il padre, Giovanni, svolgeva la professione di avvocato e la madre, Maria, era una discreta poetessa. Nel 1915 si laureò in Giurisprudenza; nel 1918 venne arruolato nella Polizia di Stato con il grado di Vicecommissario. Nel 1922 si laureò in Filosofia con Cosmo Guastella, la cui teoria ‘Fenomenista’ della conoscenza contribuì a strutturare la sua visione del mondo. Nel 1930 venne trasferito a Roma, al Ministero dell’Interno; gli incarichi nella Polizia Internazionale lo portarono in Austria, Francia, Inghilterra, Germania, Danimarca, Romania e negli Stati Uniti d’America. Proprio quest’ultima esperienza venne più volte ironicamente ricordata nei suoi romanzi. Nel dopoguerra, fu vicequestore a Trento, questore a Bolzano e ad Arezzo. Nel 1950 fu collocato a riposo.

Leggi tutto
18451162452_47aa6327a4_b

Preziose “Iscrizioni in Oro”

2 luglio 2016 / di / 0 Commenti

Le “Lamine di Pyrgi” L’attività specialistica e costante della Sovrintendente per l’Etruria Meridionale, ALFONSINA RUSSO, ha riunito numerosi studiosi ed appassionati il 28 giugno al Museo di Valle Giulia. L’argomento era il punto della situazione sulle famose lamine di Pyrgi, targhette documentarie e dediche insieme che Etruschi e Fenici hanno depositato nel tempio di Uni/Astarte, incise su oro.  L’importanza di questi oggetti è, oltre a tutto, l’unicità. Non si trovano documenti bilingui, fino ad ora, per la lingua etrusca, a meno che non siano brevi frasi, e tardive rispetto ad esse, in etrusco e latino, come l’iscrizione sulla lastra di Scipio Barbato.  

Leggi tutto
cop

TRA TERRA e CIELO

28 maggio 2016 / di / 0 Commenti

L’Accademia Svedese il 24 maggio scorso ha presentato un libro eccezionale per la particolarità del suo contenuto, rigorosamente verificato, FRA TERRA E CIELO. Si tratta di un testo dell’archeologa svedese BARBRO SANTILLO FRIZELL, già nota per altre ricerche sulle tradizioni della nostra Nazione, che consiste in un confronto fra le architetture micenee ed i trulli della valle d’Itria ed oltre.

Leggi tutto
Invito Nencini-Relatori

FRA LE MANI, PER CASO

25 aprile 2016 / di / 0 Commenti

Un piccolo libro di PAGLIAI Editore nella folla ordinata di altri, colorati, evidenziati da cartellini e pubblicità. Un libro particolare, dal titolo:”Il Fuoco Dentro”, che sembra appartenere a qualche storia leggera e fanciullesca, e non è così. Complice la curiosità, è stata una scoperta. E’ un racconto d’amore, quello di una celebre giornalista, ORIANA FALLACI, per la sua città natale, Firenze. Un amore combattuto e vissuto insieme, fra carezze e schiaffoni, che fa trasparire con amarezza la decomposizione della nostra società e l’imbelle lagna a fronte dei problemi che l’affliggono.

Leggi tutto