Mussolini

pirandello_foto630-630x473

A Horafelix, Tavola Rotonda
su Pirandello – Uomo Politico

10 ottobre 2018 / di / 0 Commenti

Un’interessante interpretazione di  Pirandello di Ada Fichera,giornalista e ricercatrice storica  Dal dopoguerra in poi, si dibatte la posizione politica del grande drammaturgo e scrittore italiano,Luigi Pirandello. Martedì 9 ottobre alle ore 19,00 la libreria e sede di eventi culturali a Roma in via Reggio Emilia, HORAFELIX, ha raccolto numerosi interessati, per commentare il libro: “Pirandello: una biografia politica”, di Ada Fichera, giornalista presso lo SME ed indagatrice di misteri letterari, studiosa di personaggi particolari. Ad arricchire la serata era presente Sergio Tau, giornalista, studioso anche egli di misteri politici ed acuto osservatore di fatti sociali. Di successo il suo volume ( sarà presentato, sempre ad Horafelix, martedì 16 ottobre alle ore 19,00) La Repubblica dei vinti, una panoramica di vissuti durante la guerra civile postbellica.

Leggi tutto
Pirandello

Luigi Pirandello, in un saggio di Ada Fichera ad Horafelix

6 ottobre 2018 / di / 0 Commenti

Martedì 9 Ottobre 2018, alle ore 19:00, presso la Libreria HORAFELIX (sita in Via Reggio Emilia, 89 – Roma) si svolgerà la presentazione del libro dal titolo “Luigi Pirandello. Una biografia politica” di Ada Fichera e con prefazione di Marcello Veneziani (Polistampa edizioni). Alessandro Benini e Sergio Tau ne discuteranno con l’Autrice Ada Fichera ed il pubblico. La presentazione del volume sarà preceduta dal Docufilm RAI della serie “Intelligenze scomode del Novecento” di Giano Accame e Sergio Tau, dedicato appunto al Premio Nobel siciliano. Al termine, è previsto uno spuntino autunnale. Parcheggi a pagamento in Via Cagliari 31 e Via Reggio Emilia 32. Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 3711278745

Leggi tutto
860_001

È sempre l’8 Settembre

7 settembre 2018 / di / 0 Commenti

Si continua, in Italia, a celebrare le sconfitte e così, per consuetudine, si è tornati a commemorare l’8 Settembre 1943, come l’inizio del riscatto nazionale. In realtà questa data, tragicamente nota, segna non la morte della Patria, come da alcune parti si è voluto sostenere, certamente la dissoluzione dello Stato.

Leggi tutto
operazione-quercia

L’8 Settembre 1943, salvezza dell’Italia

7 settembre 2018 / di / 0 Commenti

Nei panni di Mussolini Come sostenuto da alcuni protagonisti di questo brano di storia, vale a dire Federzoni, Grandi, Bottai, Mussolini già da Aprile 1943 presagiva che non c’era più niente da fare per lui e per il suo governo, ma, contrario per principio ad ogni pessimismo e conscio di essere il capo che portava con sè tutti gli uomini di una Nazione (il favore per il Duce era quasi un plebiscito) era concentrato a trovare una via d’uscita. Di certo è che l’epilogo del Fascismo non lo trovò impreparato, se si fanno salvi alcuni particolari, come la scelta del suo sostituto dopo il Gran Consiglio del 24 luglio ed il modo con il quale venne estromesso. De Begnac, nei suoi “Taccuini”, riporta le risposte dategli dal Duce dopo Stalingrado ed El Alamein, battaglie che furono le porte di un abisso politico e sociale: «alle nostre guerre sono stato trascinato, con me lo è stato il Paese, contro volontà», che fa pensare al fatto che il Duce abbia a lungo esitato prima di entrare in guerra. Il 19, dopo lo sbarco degli Angloamericani in Sicilia, Mussolini ha un breve incontro con Hitler, al quale ventila l’intenzione di concludere con i vincitori […]

Leggi tutto
lara-magoni (1)

In Lombardia: Lara Magoni, assessore documentata e coerente

9 maggio 2018 / di / 0 Commenti

L’IPOCRISIA VILE ANTIFASCISTA CONTRO l’ASSESSORE al TURISMO  di Franco D’Emilio Nei giorni scorsi ha suscitato clamore un intervento di Lara Magoni, Assessore al Turismo della regione Lombardia, in quota al partito Fratelli d’Italia, riguardo alle tutele sociali dello stato fascista, soprattutto nei confronti dei lavoratori.

Leggi tutto
zcVYnplgPUzTrABsb9mpX5wOnXF5NW4qhhsQDUp22kc=--mussolini_suona_il_violino

Bruno Vespa: ” Soli al comando”

14 novembre 2017 / di / 0 Commenti

UOMINI AL COMANDO, senza mezze figure Il lato del “Faccione” che nessuno, per i propri comodi, vuol riconoscere L’ultima pubblicazione di Bruno Vespa, il facondo ricercatore della storia corrente della Penisola, è una vera e propria meraviglia, che espone con chiarezza fatti e misfatti di capi e conducatores vari, ma che costerà malpancismo a tanti finti partigiani (perchè quelli veri non sono  tutti di sinistra, essendo più che altro militari) perché  è anche  una chiara via che percorre tutti i lati sociali ed umani del Duce. E’ un insolito libro, controcorrente, veritiero, che raccomanderei, quanto a lettura, al nostro Ministro dell’Istruzione, che confonde saluto romano con l’”heil” nazista (perchè i tedeschi normali salutavano dicendo “ein Liter!”) e che spesso si perde nelle infarinature elementari confidando, anche lei, nel computer per rispondere a qualche domanda. Il libro, dal titolo “Soli al Comando” è un’interessante galleria di personaggi ritratti con la penna immediata e leggera di un conoscitore che vuole la verità senza inutili acidi di parte.  Si consiglia vivamente la sua lettura, per restituire il giusto peso e dare giuste notizie storiche a chiunque, in questo tempo buio e, quanto a preparazione storica, sommamente distorto. Il quotidiano “Il Giornale” riporta ampi […]

Leggi tutto
Un elaborato del giovane Benito Mussolini, rintracciato negli Archivi di Stato

Un elaborato del giovane Benito Mussolini, rintracciato negli Archivi di Stato

21 ottobre 2017 / di / 0 Commenti

NOI, figli della Storia, comunque Ci è stato segnalato in Redazione da parte del nostro Amico e Collaboratore Franco D’Emilio – eminente ricercatore storico e saggista – un elaborato di Benito Mussolini, ove si evidenzia una rigorosa ed assoluta profonda preparazione culturale. Trattasi del tema di pedagogia, svolto dal giovane Benito nel 1900 e titolato “Della classificazione” (voto 9), alla età di 17 anni. frequentando il 3° anno, ovvero l’ultimo, della Regia Scuola Normale di Forlimpopoli, per conseguire il titolo di maestro abilitato all’insegnamento dalla prima alla quinta elementare.

Leggi tutto
musei-1

Musei “Protagonisti d’ Estate”

3 luglio 2016 / di / 0 Commenti

MAUSOLEUM … UBI ARS  FLORET C’era una volta il VITTORIANO, olim erat MAUSOLEUM, per non parlare di PALAZZO VENEZIA: chi non ricorda l’andamento lento fino allo sbadiglio delle manifestazioni culturali di una manciata d’anni fa? Dal 2016 non se ne parlerà più in questo modo, ma anzi, lo si farà per citarli come memorabili:

Leggi tutto
aquila (1)

STATO SOCIALE, oltre la “Dittatura”

5 maggio 2016 / di / 0 Commenti

Si deve attribuire un merito ulteriore all’ ORDINE dell’AQUILA ROMANA, che in un recente incontro a Palazzo Ferraioli ha presentato il libro, “Fascismo: stato sociale o dittatura ?”, opera di Donna Martina MUSSOLINI, prematuramente scomparsa, Andrea PIAZZESI ed Edoardo FANTINI. Un volume frutto di ricerca e studio di grande rilevanza: il Fascismo fu davvero, come la pseudostoria lo descrive, sopraffazione, autoritarismo, e sfruttamento del lavoro, o fu artefice della prima grande rivoluzione sociale avvenuta in Italia nella sua millenaria storia?

Leggi tutto
396e2e2c19b821264cddda75c68335f2-0088-U430405527677776fB-U43150602411881Gu-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x443

POLITICO SENZA POLITICA

16 aprile 2016 / di / 0 Commenti

Il teatro Quirino ha aperto la campagna elettorale di ALFIO MARCHINI il giorno 11 aprile, alle 19,30 e con un notevole afflusso di gente. Molti i curiosi, anche dichiarantisi fautori della scheda bianca, molti i politici anche se non apicali, di ogni partito. L’introduzione è stata singolare: il doppiatore MASSIMO LODOLO che, per conto dell’On. ANDREA AUGELLO, ha diffuso le frasi di MARCELLO VENEZIANI: ”voglio bene all’Italia, anche se mi fa male vederla ridotta cosi. Essa è mia madre, mio padre, la mia terra, è dove sono i miei morti’”.

Leggi tutto
terremoto-irpinia

Terremoti: Ricordando due tristi eventi del 1930 e del 2009

17 aprile 2015 / di / 0 Commenti

Riportiamo di seguito una lettera inviata alla nostra redazione dall’ Ingegner GIULIO GIRI  il quale, in occasione dell’anniversario del tragico terremoto che ha colpito e devastato L’Aquila, ha fatto ritorno in una città purtroppo dimenticata. Dopo aver visitato, in questi giorni, la città dell’Aquila e i paesi limitrofi, mi sono reso conto dell’inerzia dei governi che si sono succeduti a quel ferale evento

Leggi tutto